I Negrita hanno ambientato il video del nuovo album nel monumento antonelliano di Novara

Casa Bossi si conferma come straordinario spazio dell’immaginifico valido per infinite ambientazioni e suggestioni visive ed emotive che rappresentano anche una delle linee strategiche del progetto di riuso che il Comitato d’Amore per Casa Bossi sta progressivamente sperimentando.
Anche i Negrita hanno condiviso questa sensazione decidendo di ambientare il video del nuovo album dopo aver visitato il monumento antonelliano di Novara. Le riprese sono state effettuate in soli 2 giorni a metà del mese di febbraio. Il brano del video si intitola “Il Gioco” e anticipa il nuovo disco di inediti “9”, in uscita a fine marzo. Il nuovo album si compone di 13 brani che tendono a recuperare le radici più rock della band, per altro con due cammei da parte niente di meno che Ted Neeley e Shel Shapiro.
Con la regia e la fotografia di Francesco Fei, la scenografia del novarese Matteo Maiocchi, le fotografie di Donata Clovis, il montaggio di Claudio Bonafede e il color di Luca Parma, il risultato è di grande suggestione con varie ambientazioni che esaltano intensamente il fascino di Casa Bossi. Pau, Cesare e Drigo sono protagonisti in un casa piena di oggetti tra mobilio vissuto e modernariato, sospesi tra i ricordi e l’incombenza del presente.
Per spiegare il significato del brano Pau racconta che «Il gioco è un viaggio nelle strade tortuose della vita. Un uragano emotivo che travolge ricordi ed intenzioni, nel gioco più complesso col quale ogni essere umano è alle prese: la sua stessa esistenza».
Secondo il regista Francesco Fei la narrazione evoca una riflessione su quello che siamo diventati. Gli anni sono passati, ma ci siamo ancora, con le nostre rughe le nostre delusioni, ma anche con una passione ancora viva. Tutto adesso va veloce, forse è il momento di fermarsi un attimo, guardarsi serenamente indietro per andare avanti più forti di prima.
Nel video appaiono vari personaggi che hanno condiviso storie personali ed artistiche con la Band, oltre ad alcune comparse tutte novaresi, quali Lorenzo Pedicone, segretario del Comitato d’Amore per Casa Bossi, nella parte del giocatore di dama con il giovanissimo Guglielmo Barbero, oltre a Giulia Reiso e l’attrice Chiara Petruzzelli.
Il Comitato d’Amore per Casa Bossi ha supportato tutta l’attività logistica e la documentazione di backstage con l’intervento di Domenico Amoroso, Marina Cassani, Davide Dagosta, Lorenzo Pedicone, Paola Scampini, Chiara Silvestri e Roberto Tognetti.
I Negrita hanno voluto anche spendersi con una breve testimonianza audiovisiva che è stato registrata e curata da Davide Dagosta. Oltre ad un’originale dichiarazione d’Amore per Casa Bossi il messaggio invita a recuperare il monumento come risorsa preziosa per ridare futuro alla cultura del nostro paese.

Clicca qui per vedere il video.

Foto di backstage video Il Gioco, album 9 Foto di Paola Scampini

Foto di backstage video Il Gioco, album 9
Foto di Paola Scampini

Foto di backstage video Il Gioco, album 9 Foto di Paola Scampini

Foto di backstage video Il Gioco, album 9
Foto di Paola Scampini

Foto di backstage video Il Gioco, album 9 Foto di Paola Scampini

Foto di backstage video Il Gioco, album 9
Foto di Paola Scampini

Foto di backstage video Il Gioco, album 9 Foto di Paola Scampini

Foto di backstage video Il Gioco, album 9
Foto di Paola Scampini

Foto di backstage video Il Gioco, album 9 Foto di Paola Scampini

Foto di backstage video Il Gioco, album 9
Foto di Paola Scampini

 

© 2017 Casa Bossi | Novara